Muoviti!

Quali sport devo preferire se soffro di ipertensione?

L’attività fisica è fondamentale per tutti, anche per chi soffre di ipertensione arteriosa.

Essere affetti da ipertensione non preclude la possibilità di fare sport; basta avere alcune accortezze riguardo alla scelta del tipo di attività fisica e a come svolgerla al meglio.
Si parla di ipertensione arteriosa quando la pressione del sangue nelle arterie è cronicamente elevata (uguale o superiore a 140/90 mmHg). Pur non essendo una patologia di per sè, è considerata una condizione pericolosa in quanto accresce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari quali infarto del miocardio e ictus cerebrale. Secondo i dati dell’Istituto superiore di sanità riportati dalla SIIA, la Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa, ne soffre in Italia in media il 33% degli uomini e il 31% delle donne, mentre il 19% degli uomini e il 14% delle donne sono in una condizione di rischio

L’attività fisica è benefica per chi soffre di ipertensione arteriosa?

Diversi studi hanno dimostrato che un’attività fisica in grado di stimolare adeguatamente il sistema cardiocircolatorio diminuisce del 35% la probabilità di sviluppare ipertensione arteriosa tra le persone che ne sono predisposte, ad esempio perché hanno casi di familiarità o perché obesi. Inoltre, quando l’ipertensione è già presente, ma a livelli moderati, l’attività fisica può essere considerata una forma di terapia non farmacologica, ancora più efficace quando associata a una correzione del proprio regime alimentare.

Come dovremmo allenarci?

Per avere efficacia, un programma di attività fisica
deve prevedere un aumento graduale dello sforzo
richiesto: secondo uno studio del 2019, in assenza di specifiche controindicazioni, chi soffre di ipertensione arteriosa dovrebbe dedicarsi a un’attività moderata per almeno due ore e mezza la settimana suddivise in almeno due giorni non consecutivi. L’attività fisica scelta deve privilegiare gli arti inferiori rispetto alle braccia: sono quindi indicate la marcia leggera, la bicicletta o la corsa. Consigliate anche tutte quelle attività caratterizzate da movimenti ritmici che utilizzano vari gruppi muscolari: il nuoto, il ciclismo e il ballo ad esempio. In linea generale vanno scelti esercizi di resistenza mentre devono essere evitati quelli di potenza: attività fisiche come pesistica e bodybuilding aumentano infatti ulteriormente la
pressione arteriosa.

Con un’attività fisica regolare e costante il cuore stesso diventa più resistente ed efficiente e si riducono i battiti cardiaci. Alcuni studi dimostrano come fare sport in modo corretto – tenendo conto dell’età e dello stato di allenamento da cui partiamo – possa avere addirittura un effetto favorevole sulla struttura stessa del cuore.

Bibliografia

• Hegde SM, Solomon SD, “Influence of Physical Activity on Hypertension and Cardiac Structure and Function”, pagg 3,4. Curr Hypertens Rep. 2015;17(10):77. doi: 10.1007/s11906-015-0588-3

• Ipertensione arteriosa, Istituto Clinico Humanitas, https://www.humanitas.it/malattie/ipertensione/

• Ipertensione: i numeri in Italia, Società italiana dell’ipertensione arteriosa, https://siia.it/per-il-pubblico/ipertensione/ipertensione-i-numeri-in-italia/

• Lombardo M, L’esercizio migliore per prevenire la pressione alta, Gruppo Multi Medica, https://www.multimedica.it/news/sport-consigliati-pressione-alta/

• Movimento e sport, Società italiana dell’ipertensione arteriosa, https://siia.it/per-il-pubblico/prevenzione-dellipertensione/movimento-e-sport/

• Rêgo ML et al, “Physical Exercise for Individuals with Hypertension: It Is Time to Emphasize its Benefits on the Brain and Cognition”, pag 8. Clin Med Insights Cardiol. 2019;13:1179546819839411. Published 2019 Mar 31. doi: 10.1177/1179546819839411

• Stergiou GS et al, On behalf of the European Society of Hypertension Council and the European Society of Hypertension Working Group on Blood Pressure Monitoring and Cardiovascular Variability 2021, European Society of Hypertension practice guidelines for office and out-of-office blood pressure measurement, J Hypertension 2021;39(7):1293-1302